May 2, 2009

Il paese dei magnaccia!

Qualora si avesse ancora bisogno di conferme sullo stato di degenerazione in cui versa l'Italia basta leggere questo articolo di Repubblica : http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/elezioni-2009-2/rabbia-veline/rabbia-veline.html
La descrizione fatta dal giornalista sugli eventi delle veline candidate lascia a bocca aperta chi come me vive all'estero da anni ed è abituato ad una politica seria, una politica di professionisti che servono il paese.
Una cosa del genere in qualsiasi altro paese occidentale porterebbe alle immediate dimissioni del responsabile ed alla indignazione popolare. In Italia invece la gente non si indigna, ci ride sopra e continua a lasciare il paese crollare nella completa degenerazione delle istituzioni, dei valori e della vita democratica. Una delle veline candidate dal nostro Primo Clown (Berlusconi) dichiara il seguente:

....Per ricevere le pacche sulle spalle da La Russa: "Signorina l'abbiamo appena candidata, mi lasci anche il numero di telefono, se ha bisogno per la campagna elettorale mi faccia uno squillo che io sono sempre disposto a dare consigli..." E la Matera, poi (unica sopravvissuta della categoria, ndr), al corso è stata sempre zitta, mentre io facevo le domande a Frattini. Ora risulterà solo che ero nel corso delle ex veline candidate da Berlusconi. Figura pessima".

Il ministro La Russa sale immediatamente alla mente con i suoi occhi strabici ed il suo sorriso da maniaco pronto ad aiutare sempre ed a qualsiasi ora l'aspirante parlamentare europea, una scena da vomito che sicuramente ben pochi in Italia vedranno in questo modo.
La maggior parte degli Italiani al contrario sorriderà divertita alle avancè del ministro La Russa è vedendo la foto della velina lo invidierà per la sua posizione che gli permette di poter ambire a tale trofeo. Sicuramente non arriverà mai alla mente dell'italiano medio berlusconizzato che queste forme di vile utilizzo della propria posizione istituzionale và contro la dignità ed il decoro che un servitore dello stato dovrebbe mostrare in qualunque momento, si tratta di abuso d'ufficio; in altri paesi anche solo il sospetto di tali abusi porterebbe alle dimissioni immediate.
Ma del resto ormai la dignità nella politica italiana non si vede più dagli anni 70.
La povera velina non si indigna per queste frasi chiaramente ambigue ma al pari di una bambina delle elementari si lamenta del fatto che in classe lei faceva domande e portava attenzione alle lezioni mentre l'unica debuttante confermata no. Roba da far restare ammutoliti!
Ma quale corso stavano frequentando le nostre aspiranti oche giulive?

Le più ambiziose, candidatura in tasca, avevano frequentato la quattro giorni di via dell'Umiltà, prof d'eccezione i ministri Frattini e Brunetta. Stile corso rapido di recupero, 4 mesi in quattro giorni.

Due ministri che davano lezioni di politica in quattro giorni a delle veline? Ossia che queste oche sarebbero state pronte a fare gli interessi del paese in Europa con un corso di 4 giorni tra un pacca ed una avance dei ministri?
Uno pensa che le famiglie di queste sciagurate siano distrutte dalla notizia che le loro figlie vengano traviate e mercanteggiate da vecchi viscidi che utilizzano la loro posizione per fini tan bassi! Invece no, al contrario, addirittura sentite che ha fatto il padre di una di queste per cercare di farle restare nelle liste:

Ad un'altra giovane napoletana, Emanuela Romano, non ha giovato neanche il gesto estremo del padre, che ha provato a darsi fuoco davanti Palazzo Grazioli.

In un paese normale una cosa del genere non succederebbe mai e se succedesse lo si farebbe in segreto per evitare l'indignazione pubblica e il licenziamento per abuso d'ufficio. Il fatto che non solo lo abbiano fatto alla luce del sole con tanto di copertura dei media e che nessuno critichi o dica qualcosa di questi comportamenti la dice lunga sul declino e la degenerazione italiana. Siamo diventati un paese di vecchi magnaccia e di prostitute, un paese di sfruttatori e di sfruttati, un paese senza più valori. Ormai il doversi prostituire per tirare avanti che sia fisicamente o moralmente e piscologicamente ha raggiunto livelli endemici tali che nessuno si stupisce più di queste notizie. Tutti sanno, tutti fanno gli estranei e tutti sono pronti a farlo qualora capiti l'occasione, il tessuto morale del paese si è disintegrato sotto i nostri occhi e non resta altro che una mente svuotata da valori distorti e corrotti. Che Dio salvi l'Italia se ce la fa!
Post a Comment